Arredare il giardino e renderlo unico

Trovare il modo di arredare il giardino e renderlo unico, originale e inconfondibile è una sfida che ognuno di noi, amanti dei giardini, si è trovato ad affrontare molto spesso, a volte con risultati più gradevoli, a volte con effetti quanto meno discutibili. Vediamo come fare per trovare la soluzione giusta e dare finalmente al proprio giardino un’identità forte.

Arredare il giardino: i consigli

Il primo passo da compiere, o, meglio, la prima domanda che ci dobbiamo porre riguarda lo stile da seguire. Dobbiamo decidere se il nostro giardino deve avere continuità con l’arredamento interno della nostra casa o dev’essere un elemento di rottura, stilisticamente in contrasto con il resto della casa, ma in maniera comunque non forte, altrimenti rischieremmo di avere un risultato poco armonico.

La disposizione degli spazi è un altro fattore che non possiamo trascurare. Analizziamo attentamente le dimensioni del giardino, le piante e gli alberi che già vi sono, l’utilizzo che degli spazi esistenti e come invece vorremmo che fossero, in base alle nostre esigenze e gusto. A questo punto possiamo già stilare un primo progetto che comprenda ipotetiche nuove piante o alberi, destinazione d’uso dei vari spazi, e possiamo già avere un concetto d’insieme su quello che va bene e quello che invece stona o non ci convince del tutto.

Fare un progetto è molto importante. Ci aiuta a consolidare le idee che avevamo e ci fa capire quanto possiamo continuare verso una direzione o quello che invece dobbiamo ancora ben analizzare. Il fine è sempre lo stesso, creare il giardino che più ci piace.

I mobili da giardino

piscine fuori terraUn giardino che si rispetti non può prescindere dai mobili e qui ce n’è davvero per tutti i gusti. Ferro battutolegno, vimini, teak rattan sono quelli più in voga, ma anche plastica e polietilene sono molto usati specialmente per l’arredamento moderno, con un vantaggio non trascurabile: il costo minore. Tavolini, sedie, dondoli sono l’arredamento più comune nei nostri giardini, ma possiamo certamente renderlo ancora più accogliente e funzionale grazie, ad esempio, a un divano o un gazebo dove poter trascorrere momenti di svago con i nostri familiari e amici. L’arredamento va anche valorizzato attraverso una corretta illuminazione che funge essa stessa da mobilia, grazie a lampade da design integrate con lo stile scelto, e alla direzionalità delle luci, che devono esaltare le caratteristiche del giardino, donando quella morbidezza e quel gioco di luci che creano la giusta sensazione di magia al nostro giardino.

Piscina: sì o no?

La risposta sembra semplice e dipende dalle dimensioni del nostro giardino, ma in realtà la scelta di avere o meno una piscina dipende anche da altri fattori. In primis i costi, sia di installazione che di manutenzione, ma anche il beneficio che il vostro giardino ne trarrebbe. Negli ultimi anni si stanno diffondendo le piscine fuori terra che offrono costi minori rispetto a quelle interrate, ma soprattutto sono dei veri e propri elementi di design. Ne possiamo ammirare delle caratteristiche e dei modelli, ad esempio, su piscinelaghetto.com. Anche la piscina, naturalmente, deve integrarsi in quello che era il nostro progetto iniziale di giardino, ne deve seguire lo stile, non deve sembrare messa lì per sfizio o per caso. Anche per questo scegliere di avere una piscina in giardino è una scelta che va valutata attentamente, in quanto un lavoro fatto male o con superficialità, o senza le giuste accortezze verso l’ambiente circostante, potrebbe danneggiare l’impatto visivo e architettonico del nostro giardino.