La difficile situazione tra Tim – Vivendi – Mediaset e Sky

Il direttore finanziario di Mediaset, Marco Giordani nel discutere degli ultimi andamenti economici dell’azienda ha voluto fermamente smentire le tante voci che in questi mesi si sono susseguite di accordi in corso con il gruppo francese Vivendi sul futuro di Mediaset Premium, da loro a quanto pare nessuna proposta ma intanto ha voluto informare sugli utili in rialzo per l’azienda. La pay tv di Cologno Monzese soffre come non mai la concorrenza delle forti offerte online Sky. La pay tv satellitare Sky sta tentando di conquistare nuovi clienti QCJwbSU4AC con offerte a prezzo scontato.

I nuovi dati sull’andamento economico di Mediaset sembrano invece essere di nuovo incoraggianti dopo un periodo non molto roseo per il gruppo che pare abbia chiuso i primi nove mesi del 2017 con una crescita dell’0,8% nella raccolta pubblicitaria e potrebbe rispettarsi questo trend positivo anche per i mesi di novembre e dicembre.

Al momento l’utile finale è stato stimato intorno ai 35,9 milioni di euro contro una perdita di 118 milioni di euro registrata nello stesso periodo dello scorso anno. I ricavi sono ammontati a 2,532 miliardi, in linea con i 2,563 miliardi dello stesso periodo 2016.

Il risultato operativo è stato di 194,7 milioni, contro i 29,5 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. Il margine operativo lordo è passato da 892,9 ai 957,9 milioni dei primi 9 mesi del 2017. L’indebitamento finanziario netto è passato da 1,162 miliardi segnati al 31 dicembre scorso, agli 1,395 miliardi del 30 settembre 2017.

Stando invece sul fronti ascolti auditel sembra che le reti Mediaset confermino una leadership sia in Italia che in Spagna, da noi Mediaset è leader sul pubblico 15-64 anni con il 32,9% di share nelle 24 ore e con Canale 5 rete italiana più vista in tutte le principali fasce orarie. Mediaset in Spagna invece mantiene la leadership nelle 24 ore con il 29,1% di share. Telecinco si conferma rete spagnola più vista.

Il cda del gruppo ha anche approvato il progetto di fusione per incorporazione di Videotime, società controllata al 99,2% per semplificare la struttura societaria del gruppo.

Per ora quindi la società vola da sola per cosi dire e non sembra profilarsi nessun accordo tra Mediaset, Telecom e Canal +: sarà davvero cosi? In questi mesi abbiamo riportato solo aria fritta a riguardo?