Franchising successo 2017: RisparmioStampa con cartucce, toner e stampa 3D

Iniziare un’attività di franchising e innovativa nel 2017 è possibile? Sì, perché la proposta di aprire un negozio in franchising con RisparmioStampa è una di quelle soluzioni che si devono sicuramente prendere al volo. Soprattutto se si tratta di una possibilità del tutto nuova e che rappresenta una novità per l’Italia.

Quanto costa aprire un laboratorio 3D

Una novità che secondo tanti potrebbe corrispondere ad un investimento eccessivo, ma che in realtà presuppone l’impiego di una cifra non così alta come si potrebbe pensare. Insomma, lanciarsi in un’avventura del genere, così innovativa e ricca di stimoli, prevede un investimento iniziale pari solamente a 27800 euro. All’interno di questa cifra sarà compreso ovviamente l’allestimento (con un concept mai visto in precedenza per le altre soluzioni in franchising di RisparmioStampa), ma sarà inclusa anche la formazione normale oltre ovviamente a quella dedicata alla stampa 3D.

Naturalmente la cifra comprendere il software gestionale e le varie stampanti 3D, così come tutta una serie di hardware. Anche la gestione dell’e-commerce, del supporto grafico e commerciale, così come quello dal punto di vista social sono compresi. Incluso nei 27800 euro iniziali troviamo pure il kit di fornitura relativo alle cartucce e toner e al laboratorio 3D.

Una soluzione innovativa sotto tutti gli aspetti

RisparmioStampa 3D Lab è la nuova proposta di franchising che punta tutto sulla stampa 3D ed è una risposta davvero molto interessante all’esigenza di cominciare a confrontarsi anche in Italia con questo tipo di tecnologia in maniera un po più assidua. Si tratta di un laboratorio che ha come obiettivo principale quello di ergersi a vero e proprio punto di riferimento per la stampa 3D di tutti i vari professionisti, sia privati che come aziende.

Inoltre, vuole rappresentare un’ancora fondamentale per il lavoro di nuove figure professionali, come ad esempio i makers e gli startuppers. Quindi, un laboratorio che si occuperà da molto vicino della stampa dei vari progetti di queste nuove figure e documenti in 3D di diverso tipo. Una novità anche dal punto di vista del design, dal momento che questo negozio in franchising di cartucce e toner firmato RisparmioStampa metterà i clienti anche nella condizione di poter trascorrere del tempo all’interno del laboratorio per capire meglio tutto ciò che gravita intorno al nuovo mondo della stampa 3D e di tali business.

Come sarà realizzato il negozio

All’interno del “laboratorio” 3D ci sarà una zona dedicata a cartucce, toner ed altri accessori legati alla stampa 2D, mentre la zona principale sarà ovviamente adibita alla stampa 3D. Quindi, ci sarà un centro stampa, la vendita di prodotti consumabili per stampanti 3D, ma anche vendita di ricambi e hardware. In questo modo, si potrà costruire tutto un mercato relativo alla stampa 3D, pensato appositamente da RisparmioStampa insieme alla startup Araknia.