Clonare radiocomandi auto: consigli utili

Dati i recenti furti di automezzi che aumentano sempre di più i telecomandi auto sono evoluti moltissimo negli ultimi anni, le chiavi con trasponder hanno soppiantato le normali chiavi di apertura e accensione auto e i telecomandi da un normale segnale che li collegava alla centralina della macchina sono passati a sistemi criptati su canali diversi per evitare la duplicazione troppo semplice e la clonazione.

Tutto dipende dal tipo di segnale che il radiocomando invia alla centralina, se si tratta di un segnale fisso allora è di facile ricezione, e conseguente copia e replicazione, se invece il segnale è variabile o addirittura criptato la difficoltà nella clonazione sale e la sicurezza è molto più alta nell’evitare problemi.

Purtroppo esistono in commercio ricevitori appositi che “rubano” il segnale del radiocomando non criptato al fine di duplicarlo e rubare l’automobile.

 

E se lo si perde o rompe il radiocomando?

 

La casa madre dell’auto fornisce sempre un cedolino cartaceo con i codici di creazione del telecomando dell’auto, conviene sempre rivolgersi a loro per crearne uno nuovo.

La spesa è leggermente maggiore di un negozio che duplica o crea radiocomandi per auto ma sicuramente si ha la certezza di avere un prodotto perfettamente e sicuro dal punto di vista della possibile clonazione da parte di malviventi.

funzionanteSe invece si vuole risparmiare ci sono moltissimi negozi di ferramenta, elettronica e duplicazione radiocomandi sia fisici che online che offrono tale servizio, tutto dipende se avete il codice originale o un radiocomando da copiare come base.

Potete ottenere una copia funzionante in breve tempo e con una minima spesa ma con una codifica efficace o semplice?

Quanto sarà al sicuro la vostra auto in caso di un tentativo di clonazione a distanza?

Dipende anche dall’uso che ne fate, se vi muovete poco e lasciate l’auto in garage o parcheggi custoditi allora non è necessaria alcuna precauzione ulteriore ma se utilizzate l’auto spesso e la lasciate incustodita in luoghi affollati?

 

Clonazione a distanza

 

E’ possibile con alcune conoscenze approfondite di informatica e strumenti appositi reperibili su internet e modificati da esperti, clonare a distanza il segnale base di un radiocomando che permette l’apertura temporanea dell’automobile.

elettronicaI codici di programmazione inviati dal telecomando all’auto sono due in sequenza con una pausa di qualche minuto, quindi se il mezzo riceve il primo codice si apre e l’allarme non parte, dando così la possibilità a eventuali ladri di recuperare i beni mobili presenti nell’auto senza essere individuati.

 

Ma come è possibile tutto ciò?

 

radiocomandi universale per auto Con un replicatore di segnale e un telecomando vergine, si piazzano in posti di alto traffico come gli autogrill dove le soste sono brevi e numerose e a distanza ravvicinata captano il segnale, appena il proprietario si allontana per un caffè o una breve sosta aprono l’auto con il radiocomando clonato, rubano quello che possono e richiudono l’auto in pochi minuti spostando la loro attenzione ad un nuovo malcapitato.

L’allarme non suona perché il primo segnale ricevuto è corretto e l’auto viene richiusa prima del secondo segnale di verifica.

Evitare tutto questo possibile richiedendo un radiocomando con una chiave criptata e un pin di apertura che rendono impossibile eseguire questo tipo di pratica.

Oppure in mancanza di essi se lasciate il mezzo per brevi soste chiudetelo con la chiave e non con il radiocomando.