Pannolini lavabili o usa e getta, come scegliere?

Molti neo genitori si chiedono spesso se sia meglio scegliere, per il proprio figlio, dei pannolini lavabili o usa e getta. Entrambe le soluzioni sono valide ma, tra i pannolini lavabili e quelli monouso ci sono delle differenze sostanziali delle quali occorre tenere conto.

Pannolini usa e getta: caratteristiche principali

I pannolini usa e getta sono monouso nel senso che una volta tolti devono essere gettati. Questa tipologia di pannolini è composta da tre strati: esterno, assorbente e interno, tutti hanno la funzione di trattenere i liquidi e non farli uscire. Lo strato esterno è composto da materiale plastico, quello interno da fibre di cellulosa e un gel capace di assorbire i liquidi del piccolo mentre quello interno è in genere realizzato da un materiale atossico che permette di evitare che la pelle del bambino rimanga a contatto con i liquidi.

I pannolini monouso devono essere smaltiti appena vengono tolti utilizzando, per un riciclo migliore, degli appositi contenitori, chiamati mangiapannolini, dotati di guarnizioni ad hoc che permettono di sigillare all’interno batteri e cattivi odori e sono dotati di speciali ricariche pratiche e funzionali.

Per impattare sull’ambiente in maniera meno aggressiva possibile possono essere utilizzati i pannolini biodegradabili che fanno sempre parte della categoria dei usa e getta ma sono realizzati con materiali compostabili e quindi ecologici al 100%.

Pannolini lavabili: caratteristiche principali

Esistono quattro diverse tipologie di pannolini lavabili:

  1. Pocket. sono pannolini composti da una parte interna realizzata in tessuto e una esterna impermeabili. I due lembi sono cuciti insieme e presentano una tasca all’interno della quale potranno essere inseriti gli inserti in tessuto assorbente;
  2. All In One. I pannolini in questione presentano la parte esterna in tessuto cucita con una interna dotata di strato assorbente.
  3. All In Two. In questa tipologia di lavabili la parte assorbente non è cucita ma può essere facilmente tolta grazie a bottoni a pressione;
  4. Sistema a due pezzi. Questi pannolini sono composti dal solo strato assorbente al quale dovrà essere aggiunta una mutandina.

I pannolini All In One sono quelli meno pratici da usare poiché i tempi di asciugatura si allungano dal momento in cui la parte esterna e quella interna sono un pezzo unico e quindi più spesso.

Lavabili o usa e getta: quale scegliere?

Non esiste una risposta universale che possa rispondere alla domanda su quale sia la scelta migliore tra pannolini lavabili e usa e getta.

Prima di scegliere una tipologia piuttosto che un’altra è necessario, per prima cosa, verificare il livello di tollerabilità del piccolo nei confronti di certi materiali. Alcuni bambini, infatti, possono essere allergici ai gel utilizzati per gli usa e getta e, per questo motivo, andrebbero preferiti i lavabili.

Se il bambino non ha particolari problemi, scegliere tra lavabili e monouso e un compito che spetta solo ai genitori. I primi prevedono un esborso economico iniziale maggiore che però viene ripagato con il tempo poiché, semplicemente con il lavaggio, si avrà a disposizione dei pannolini sempre nuovi. I lavabili non devono essere smaltiti quindi comportano meno preoccupazioni e non impattano in maniera negativa sull’ambiente per cui sono ecologici.

I pannolini usa e getta sono più pratici poiché non necessitano di lavaggi e vengono gettati a ogni utilizzo. In questo caso, tuttavia, il problema dello smaltimento diventa maggiore. Per bambini appena nati sono più facili da usare i pannolini monouso perché il grado di assorbenza rispetto ai lavabili è maggiore, elemento importante nei primi giorni di vita del piccolo quando le feci sono molto liquide.

A cura di Lisa
www.lilnap.com