Pavimenti in resina: le caratteristiche tecniche

Oggi arredare la propria abitazione può essere accattivante e divertente rispetto al passato. Infatti, con l’elaborazione di nuovi materiali per la costruzione e l’arredo, già a partire dalla pavimentazione è possibile sbizzarrirsi con la fantasia.

Negli ultimi anni, si è riscontrato un progresso nelle tecniche e nei materiali da utilizzare per pavimentare un’abitazione, difatti, si è andati oltre la semplice piastrella per abbracciare un nuovo prodotto quale la resina, che garantisce un connubio perfetto tra qualità e modernità.

Cominciamo con il chiarire che la resina è un prodotto macromolecolare dotato di proprietà plastiche; possiamo aggiungere, poi, che la stessa può essere naturale o artificiale, cioè creata a seguito di un procedimento chimico.

Aldilà della nozione tecnica, possiamo evincere, dal sito www.resine.it, che vi sono diverse tipologie di resina tra cui scegliere per rivestire il proprio pavimento; si può quindi valutare al meglio quale tra i prodotti rispecchia per qualità, tipo e gusto i propri bisogni, al fine di ottenere il risultato desiderato.

Dopo aver focalizzato l’attenzione sulla resina, è opportuno definirne le caratteristiche principali che sono: la garanzia di una pavimentazione uniforme, non sono richieste, infatti, fughe o giunture per cui la superficie risulta liscia e levigata; la messa in posa è veloce e versatile; la garanzia di igiene, poiché resistente a batteri e muffe.

La resina, in più, è un materiale resistente ma non spessorato, per cui può applicarsi anche su di un pavimento già esistente; inoltre è possibile conferirle l’effetto che si desidera sia esso spatolato, monocromatico o nuvolato.

Tipologie di resina per pavimenti

Nel sito www.resine.it è possibile prendere visione di alcune resine per pavimenti tra cui: la resina epossidica Idrocem che garantisce la massima adesione su tutte le superfici, l’impermeabilità del materiale ed un’elevata resistenza meccanica.

Vi è anche la Polgium 150 che aderisce anche al ferro ed è resistente a svariati prodotto chimici.
Vi è, infine, la Malta cementizia autolivellante chimicement 49 che può essere utilizzata per sottofondi uniformi, tamponare cavità, o ricostruire per colata tutte le parti mancanti.