Un hotel a tre stelle con vista sugli scavi di Pompei

Il turismo a Pompei

Il turismo mordi e fuggi è un danno generale per l’economia del territorio in cui si svolge (il territorio viene consumato e non si generano effetti positivi) , ma anche per la qualità del viaggio fatto dal turista stesso, che vede e non capisce, visita e non si diverte. A Pompei, meta turistica per eccellenza, questo accade spesso: turisti dirottati dalle crociere fanno una comparsa negli scavi per un paio d’ore e poi fuggono via; altri arrivano da Napoli e da Roma per una puntata rapidissima. Pompei merita di più: occorre scegliere un bell’albergo e restare, per godere della visita degli scavi, per visitare tutto quello che merita di essere visto e anche per riposare in una cittadina graziosa e tranquilla che offre – a partire dalla Basilica dedicata alla Beata Vergine del Rosario – altre occasioni di svago, oltre che una superba posizione per visitare le mille meraviglie della Campania. L’Hotel del Sole è una soluzione ottimale per questo e va tenuto in seria considerazione per una bella vacanza con sosta a Pompei.

Hotel a tre stelle di fronte agli Scavi di Pompei

Si tratta di un albergo a tre stelle che ha il pregio fondamentale di essere proprio di fronte agli scavi, a  un passo dall’entrata Anfiteatro: la bellezza dei resti dell’antica città con sullo sfondo il placido – e terribile – Vesuvio – si gode da alcune camere e dalla terrazza della colazione, che è anche un raffinato caffè aperto a tutte le ore. L’albergo ha una storia che risale all’800, quando l’Hotel du Soleil – come si chiamava allora – era uno dei pochi alloggi per gli ospiti del Grand Tour che si fermavano nella località. Poi è stato più volte restaurato, fino a raggiungere la qualità attuale, che ne fa un albergo di assoluto livello, con i mille servizi essenziali di una moderna ospitalità di buon livello – dal televisore in camera, alla portineria aperta sulle 24 ore, all’aria condizionata, al collegamento wi-fi – e con qualche risorsa in più. Ad esempio il giardino che offre la possibilità di una pausa tranquilla nella parte posteriore dello stabile e quindi in silenzio e pace. Oppure i due ristoranti, quello tradizionale dell’albergo, che è anche ottima pizzeria, e che offre la cucina del territorio agli ospiti dell’albergo e ai turisti in genere. E poi l’Hermes Cafè, posto all’ultimo piano e con magnifica terrazza panoramica sugli scavi, che offre una cucina gourmet, oppure una pausa per l’aperitivo di grande qualità.

Quindi davvero vale la pena fermarsi a Pompei per una visita prolungata, così da godersi gli scavi con tutto il tempo necessario a comprendere e a godere della particolarissima atmosfera, così da poter organizzare gite ed escursioni nei posti più raggiungibili e vicini (il Vesuvio, Ercolano, il Miglio d’Oro, la villa di Oplonti), e infine, così da godere dell’ospitalità di un ottimo albergo posto proprio al centro della cittadina.