Come imparare i paradigmi inglesi dei verbi

Tra gli argomenti più ostici per gli studenti di inglese vi sono i verbi irregolari che, non seguendo le regole per la formazione dei verbi regolari, vanno studiati a memoria e richiedono pertanto una buona dose di pazienza.

Una volta memorizzato il paradigma, formato da infinito, Simple Past (passato) e Past Participle (participio passato), occorre saperli inserire in modo corretto nelle frasi, cercando di non commettere l’errore di utilizzare la forma regolare.

 

Verbi regolari e verbi irregolari

 

Per costruire il passato in inglese bisogna fare una distinzione tra verbi regolari e verbi irregolari.

I primi formano il passato aggiungendo il suffisso -ed alla forma base del verbo per tutte le persone (es. start-ed), facendo però attenzione ad alcune variazioni ortografiche.

Per quanto riguarda i verbi irregolari, esistono delle forme proprie che vanno studiate a memoria, sia per il Simple Past che per il Past Participle.

Il verbo be (essere), ad esempio, è irregolare e pertanto non segue le regole dei verbi regolari per formare il passato (be, was, been).

 

Passato dei verbi irregolari

 

I verbi irregolari in inglese sono qualche centinaio e sono usati molto frequentemente, pertanto è importante conoscerli bene.

Essi possono essere suddivisi in 4 gruppi:

Verbi in cui infinito, passato e participio passato coincidono:

bet, bet, bet = scommettere

hit, hit, hit = colpire

shut, shut, shut = chiudere.

Verbi in cui passato e participio passato coincidono:

build, built, built = costruire

light, lit, lit = illuminare

sleep, slept, slept = dormire.

Verbi in cui infinito e participio passato coincidono:

become, became, become = diventare

come, came, come = venire

run, ran, run = correre.

Verbi in cui tutte le voci del paradigma differiscono:

draw, drew, drawn =disegnare

ride, rode, ridden = cavalcare

write, wrote, written = scrivere.

 

Come memorizzare i verbi irregolari inglesi

 

Anche se imparare la tabella dei verbi irregolari in inglese può far paura, non è il caso di scoraggiarsi perché, adottando il metodo giusto, può diventare molto semplice.

Per evitare un inutile e controproducente sovraccarico di lavoro, è preferibile suddividere i verbi in gruppi da studiare in più giorni.

Un utile stratagemma può essere quello di raggruppare i verbi in categorie simili; ad esempio:

 

bend, bent, bent = piegare

lend, lent, lent = prestare, oppure:

lay, laid, laid = porre

pay, paid, paid = pagare.

 

È importante scrivere e riscrivere i verbi finché non vengono memorizzati, soffermandosi soprattutto su quelli che creano maggiori difficoltà.

In questo modo, oltre alla pronuncia, impareremo anche la corretta grafia.

Proprio come succede per i testi delle canzoni, anche per i verbi irregolari inglesi la ripetizione è il segreto per memorizzarli in fretta e fissarli bene in testa.

Il tutto, come già detto, in modo diluito, imparando ogni giorno nuovi verbi con regolarità.