Deambulatori ascellari cosa c’è da sapere

Nel corso della vita ed in particolare con l’avanzare dell’età è sempre più difficile muoversi autonomamente, difatti è piuttosto facile perdere forza e sostegno nelle proprie gambe a seguito di interventi chirurgici a cui bisogna sottoporsi per incidenti o per l’insorgere di problematiche di vario genere, o per cause di forza maggiore quali il naturale progredire dell’età.
Quando si tende a perdere forza negli arti inferiori o non vi si può caricare correttamente il peso corporeo, è quindi consigliabile servirsi di un sostegno, quale può essere un deambulatore in particolare quando la mobilità è ridotta, ma non al punto tale da dover usare una sedia a rotelle.

Cos’è un deambulatore

Un deambulatore è una struttura metallica dotata di apposite rotelle montate su una struttura anche’essa metallica e con specifici appoggi per gli arti superiori che possono essere per braccia o ascelle.
Esistono numerosi modelli di deambulatore da quelli senza rotelle detti a puntali fissi, snodati, alcuni tipi sono più leggeri di altri a seconda delle necessitài. Esistono anche deambulatori per esterno, questi hanno la peculiarità di essere stati concepiti per adattarsi bene anche a pavimenti che non sono lisci ed omogenei come quello di casa, per fornire il giusto sotegno nelle attività quotidiane.

Cos’è un deabulatore ascellare

In particolare un deambulatore ascellare al posto di appositi sostegni per le mani tipici di un deambulatore classico, li ha per le ascelle, da qui proprio il nome di deambulatore ascellare.
Questo genere di appoggi è stato studiato appositamente per questo tipo di ausilio alla deambulazione per non fare affaticare ne le mani, ne le braccia e per distribuire meglio il carico sulle gambe; evitando quindi l’insorgere di altre problematiche legate all’eccessivo sforzo degli arti superiori.
Grazie alla sua struttura evita la caduta del paziente ed è stato ideato in modo tale che chi assiste può faclitare alcuni movimenti dell’utilizzatore perchè può manovrarlo senza però ostacolare i movimenti o destabilizzare il degente.
Questo genere di deambulatore è dotato di un robusto sistema di sicurezza frenante posto sulle ruote dello stesso per facilitare l’uso in autonomia da parte del paziente.

Caratteristiche di un deambulatore ascellare

Le caratteristiche di questo ausilio, in particolare per il modello proposto da www.ortoausili.it, sono: variabilità delle misure del deambulatore tra aperto e chiuso, per facilitare il carico e trasporto sia su mezzi pubblici che in auto, di fatti si presenta una larghezza di 54 cm per la parte anteriore e di 58 cm di larghezza per la parte posteriore, per quel che riguarda la profondità è di soli 83 cm. Quando è chiuso la profondità non varia,ma la larghezza si riduce a 16 cm.
Gli appoggi sottoascellari sono imbottiti ed ergonomici ed hanno altezza regolabile fino a 1,43 mt. Per quel che riguarda il peso del paziente la massima portata si attesta attorno ai 120 kg.